Caricamento in corso...

Terdich Paolo

Nato a Piacenza, l’artista, di chiara vocazione internazionale, ha esposto in numerose mostre personali ed eventi internazionali, ricevendo prestigiosi riconoscimenti. Alcune sue opere sono esposte in permanenza in diverse gallerie e istituzioni italiane ed estere. I suoi lavori sono stati pubblicati su varie riviste e libri d’arte, fra cui si ricorda “Watercolor – Paintings by Contemporary Artists”, edito da Chronicle Books di San Francisco, in cui Terdich è l’unico italiano fra i 21 maestri dell’acquerello selezionati. Suoi lavori sono stati inclusi in diverse collezioni di SaatchiArt. Il direttore d’orchestra Maestro Riccardo Muti possiede un suo ritratto realizzato dall’artista. L’artista ha donato per varie iniziative benefiche, alcune sue opere, fra due tele, esposte presso il Monastero Mater Ecclesiae (Lagos Nigeria), ispirato dal Beato Papa Giovanni Paolo II.

“Paolo Terdich ha la dote di affrontare con virtuosismo tematiche di notevole difficoltà esecutiva; quindi di competere con sè stesso in un costante dialogo con la dinamicità della forma, grazie a una tavolozza ricca di vibrazioni. I suoi dipinti trasmettono all’osservatore un alto valore di rigore espressivo, per cui a buon diritto, lo si può definire un gioiello di sapiente talento”. (Paolo Levi).

“La pittura di Terdich assurge al rango di capolavoro nell’ambito dell’iperrealismo contestualizzando ogni sua opera tra le migliori espressioni creative in questo ambito. Ciò che caratterizza e differenzia ogni opera di Paolo Terdich è la capacità di non limitarsi alla pur eccellente capacità tecnica, il pittore immette in ogni pennellata tutta la tensione necessaria a farci andare oltre il visibile e ad approdare nel mondo delle emozioni, un’esperienza unica e straordinaria”. (Alberto Moioli).